Corsi di padel, cresce l’interesse per il nuovo sport a Milano

Corsi di padel, aumenta la ricerca dello sport e dei campi sul web

Corsi di padel, la nuova tendenza sportiva è entrata nei cuori di molti milanesi e non solo. E’ diventato uno degli sport più gettonati e ricercati di tutto il capoluogo. In molti vanno alla ricerca di campi paddle sul web e tra gli amici per trascorrere una serata diversa e divertirsi facendo del movimento. Tanti però non si accontentano di trovare dei semplici campi perchè vogliono anche trovare qualcuno disposto ad insegnare loro come giocare tramite corsi anche se di breve durata. Nel milanese ci sono molte strutture d’eccellenza come il Padel Club Tolcinasco che ormai da anni si occupa dello sport e di tutti gli appassionati. Il mondo televisivo ha fatto il suo ponendo l’attenzione verso il padel ed accendendo su di esso parecchie telecamere.

Per esempio qualche tempo fa sono state trasmesse le partite del World Padel Tour, che hanno permesso a tutti di entrare a contatto con il mondo professionistico dello sport, vedere ed imparare da chi lo pratica ormai da tutta la vita raggiungendo alti livelli. Altre realtà lo hanno fatto puntando invece sull’ottica dell’approfondimento, come succede da sempre per gli sport maggiori più conosciuti. A parlare sono anche i giornali e le radio che dedicano di giorno in giorno sempre più spazio. Di conseguenza aumentano le ricerche sul web a maggior ragione nelle città dove i corsi di padel organizzati sono sporadici.

Club, abbonamenti, servizi ed agevolazioni per gli iscritti

Ad occuparsene la gran parte delle volte sono club che offrono agli associati la possibilità di evadere dal caos delle metropoli e di scaricare la tensione accumulata dopo una giornata di lavoro o di studio in aperta campagna immersi nel silenzio. Alcuni di questi centri propongono agli iscritti ai corsi di padel anche altri benefit con sconti che permettono di avere accesso ai campi ed usufruire di agevolazioni e molto altro ancora.

La storia del padel

Poi c’è anche chi sicuramente una volta nella vita lo avrà sentito nominare ma in effetti non sa ancora cosa sia realmente il padel. Iniziamo dal termine che deriva dallo spagnolo, è uno sport che si gioca con la palla ed è molto simile al tennis. Viene praticato come il precedente a coppie in un campo rettangolare chiuso da pareti su 4 lati soltanto con due porte laterali. Si utilizza una racchetta dal piatto rigido mediante la quale ci si scambia una pallina identica a quella da tennis, ma che ha una pressione interna nettamente inferiore. Questo consente un maggiore controllo di colpi e rimbalzi sulle sponde. Coloro che nutrono una vera e propria passione nei confronti di questo sport ne conoscono la storia a partire dalle radici che risalgono ai primi anni sessanta. Si tratta della versione originale, tradizionale, quella più diffusa.  Era il 1969 quando il messicano Enrique Corcuera, volle costruire un campo di tennis in casa. I muri si trovavano proprio a ridosso dello spazio libero per tracciare il campo. Per questo l’uomo li considerò come parte integrante del campo di gioco. Successivamente fu lui a stabilire delle regole per il nuovo gioco chiamandolo appunto padel.

Piano piano negli ultimi anni è diventato uno degli sport più nominati e amati in tutta Italia. Inizialmente erano presenti su tutto il territorio italiano pochissimi campi di padel, oggi la crescita segnata è dell’800%, un dato importante che merita attenzione. La gran parte delle strutture di padel si trovano concentrate in Lazio e in tutte le grandi città come Napoli, Torino e Palermo. Anche in Sicilia il numero di campi ad esso dedicato è in costante crescita e giudicato promettente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *