Operatori scolastici senza green pass saranno sospesi

Operatori scolastici senza green pass, regole chiare e precise

Operatori scolastici senza green pass a rischio sospensione a causa delle novità appena ufficializzate sul fronte scuola che hanno a che fare con il personale quindi con insegnanti e operatori. Ne ha parlato il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi durante il convengo al Meeting di Cl. Ha affermato che quest’anno le regole sono chiarissime, ci sono indicazioni da parte del Cts che riguardano il green pass e gli accessi nelle scuole. Potranno accedere tutti coloro che saranno muniti di certificazione verde mentre saranno sospesi tutti coloro che ne saranno privi. Il sistema è chiaro e semplice, si sta già operando in questo modo e si continuerà a farlo per proteggere i bambini ed i ragazzi quasi pronti al ritorno a scuola. Adesso la responsabilità è di tutti e non solo del governo. Il paese deve ripartire e per farlo ha bisogno della collaborazione comune.

Il Governo sta lavorando da mesi per poter ritornare in presenza proprio come fatto in primavera, durante gli esami di maturità e in estate investendo una grande quantità di risorse. La spesa complessiva al momento si aggira intorno a due miliardi, una cifra mai raggiunta prima d’ora. Tutte le regole saranno rispettate con una imponente rigidità anche nel rispetto delle risorse spese, questo è quanto è stato dichiarato dal sottosegretario alla Salute Andrea Costa che promette alla popolazione italiana un nuovo inizio che consentirà a tutti di fare scuola giorno per giorno in classe senza andare incontro a disservizi vari. I ragazzi quest’anno non perderanno nemmeno un giorno di scuola, il personale scolastico avrà l’obbligo del green pass proprio per garantire lo svolgimento delle lezioni continuo senza interruzioni. La tanto amata ed odiata dad per le lezioni è finita.

Pubblicato il calendario di inizio delle lezioni in tutta Italia

Intanto proprio nel corso delle ultime ore è stato pubblicato il calendario della riapertura delle scuole di ogni ordine e grado in tutta Italia. Ecco a seguire le date regione per regione:

  • Alto Adige 6 settembre
  • Abruzzo 13 settembre
  • Basilicata 13 settembre
  • Calabria 20 settembre
  • Campania 15 settembre
  • Emilia Romagna 13 settembre
  • Friuli Venezia Giulia 16 settembre
  • Lazio 13 settembre
  • Lombardia 13 settembre
  • Liguria 15 settembre
  • Marche 15 settembre
  • Molise 15 settembre
  • Piemonte 13 settembre
  • Puglia 20 settembre
  • Sardegna: 14 settembre
  • Sicilia 16 settembre
  • Toscana 15 settembre
  • Trentino 13 settembre
  • Umbria 13 settembre
  • Valle d’Aosta 13 settembre
  • Veneto 13 settembre

La data proposta dal Ministero, per tutte le scuole d’Italia è il 13 settembre, sia per il primo che per il secondo ciclo di istruzione, compresi i Centri per l’istruzione di adulti. Per la scuola dell’infanzia si parla del 6 settembre. Tutte le scuole che inizieranno prima, arriveranno al termine dell’anno scolastico giorno 8 giugno 2022, si tratta della scuola primaria e delle scuole secondarie di primo e secondo grado. Mentre per quelle dell’infanzia si arriverà alla chiusura giorno 30 giugno 2022.

Regole in classe, distanziamento e uso della mascherina

Restano valide le regole classiche, uso della mascherina per i bambini a partire dai sei anni di età e mantenimento del distanziamento sociale. Rispetto lo scorso anno ci sarà molta più flessibilità sul mantenimento del metro di distanza tra persone. Mentre dovranno essere mantenuti i due metri di distacco tra i banchi e la cattedra del docente.

Per quanto riguarda gli asili nido e le scuole dell’infanzia le regole sono indicate nelle linee guida del Comitato tecnico scientifico. Anche quest’anno non c’è l’obbligo di mascherina nè di distanziamento sociale perchè secondo vari studi nella fascia 0-5 anni il contatto fisico è fondamentale per la crescita e per le esperienze. Infine, per tutelare gli studenti con disabilità uditiva, il Ministero ha deciso di fornire ai compagni di classe ed agli insegnanti delle mascherine monouso trasparenti a uso medico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *